Mongolia, i nomadi che scompaiono

A volte, quando si parla di ricerche e letture, tu puoi cercare, informarti e leggere tutto quello che c’è, ma poi il giusto spunto arriva in maniera del tutto casuale. Lo dico perché quando abbiamo cominciato a fare ricerche per la Mongolia, credo che fosse marzo. Ho cominciato con la Lonely Planet, poi con “Mongolia…

10 anni dopo Kapuściński: l’universale nei dettagli

Tempo fa mi sono segnata in agenda che il 23 gennaio del 2017 sarebbero stati 10 anni dalla morte di Ryszard Kapuściński, il grande reporter polacco che ha scritto da mezzo mondo reportage bellissimi, sia come corrispondente esteri e sia anche come grande scrittore di reportage di ampio respiro. Avrei voluto dare una rispolverata ai…

E’ ora di uscire dalla caverna

In questi giorni non posso smettere di pensare al mito della caverna di Platone e alla Grecia. Sicuramente quelli dentro la caverna siamo noi cittadini europei tutti, e fuori, a scegliere le forme da mostrarci e le ombre da animare c’è la troika. Ma la mia domanda, che forse solo la storia risolverà è se…

Terzo giorno – Festival di Internazionale a Ferrara

Il primo incontro di oggi è stato un fiume in piena a dir poco, guidato in modo eccellente da Andrea Pipino di Internazionale, ha visto opinioni diverse da parte del francese Bernard Guetta  e dei russi Ilya Azar e Georgij Bovt. Per seguire il tutto, serviva un buona dose di conoscenza pregressa dei conflitti in…

Secondo giorno – Festival di Internazionale a Ferrara

Stamattina, anche per motivi di lavoro, dopo aver ritirato i tagliandi per la giornata, mi sono diretta verso l’incontro su “Produrre senza inquinare“. Lavoro quotidianamente a contatto con i problemi della sostenibilità ambientale e conosco abbastanza il punto di vista dell’impresa, almeno nel mio settore, e l’incontro mi ha deluso parecchio. Primo su tutti, mancava…

‘Ndrangheta SpA

This infographic came to my mind after reading an article by Italian magazine Internazionale. While I was finishing it, a news came out, strictly connected to the subject of this work. The Italian government, following what I believe is a European recommendation, will include revenue from drug traffic, prostitution and smuggling when calculating its gross…

Il prezzo del maiale

L’industria della carne di maiale in particolare in Germania ha assunto dimensioni enormi e in crescita. Ma il prezzo di molte delle ripercussioni di quest’industria ricade su di noi. Come? Da un articolo tradotto da Internazionale. http://visual.ly/il-prezzo-del-maiale

Il mio tesssoro di storie ferraresi

Mamma mia, sono ancora nel turbine d’impulsi dettati dalle conferenze di questi tre giorni a Ferrara. Per il sesto anno di fila, ero in questa bella città per il festival di Internazionale. Ho così tante cose da raccontare, mille appunti presi con frasi, storie, idee e suggestioni che so già, matureranno con il tempo come…

Ho fatto pace con la Comunità Europea!

La comunità europea non mi è mai stata molto simpatica. Credo che tutto sia iniziato, per assurdo, al confine svizzero. Avrò avuto 9 anni circa, ero emozionatissima per il mio primo passaggio attraverso una frontiera terrestre. Mi avevano spiegato della foto sul passaporto, dei controlli, dei poliziotti e delle perquisizioni. Ero elettrizzata e terrorizzata, neanche…

Filosofia a Yale

In questi giorni sto frequentando un bellissimo corso introduttivo di filosofia all’università di Yale. E’ un monografico sulla morte, che era anche l’argomento della mia tesi di laurea sul cinema di fantascienza. Ma questa è un’altra storia. In ogni caso, sono entusiasta del mio corso e del professor Kagan. Mi apre la mente, mi riporta…

United for #globalchange: 15 ottobre

So che c’è un che d’idealista nel sognare che il 15 ottobre le manifestazioni siano come i fuochi di Amon Din nell’ultimo capitolo della trilogia del Signore degli Anelli. Fuochi che si accendono in maniera coordinata, a grande distanza, nell’oscurità più totale, e che portano un messaggio di rivolta ma anche di speranza: non siete…

Espatrio o…?

Un elemento che mi ha colpito del libro della Cucchiarato (Vivo Altrove) è come la maggior parte degli italiani espatriati intervistati dicessero che non era stata un’emigrazione obbligata la loro, ma una scelta volontaria. Avevo dei dubbi su tutto ciò, non capivo questo timore nel dire che era stata una fuga e, a volte, una…